Bambini sotto il sole: come proteggerli

Immagine 1: 
E' sempre piacevole vedere i bambini divertirsi in spiaggia, fra tuffi e giochi, o al parco. Attenzione, però, a prendere tutte le precauzioni per evitare scottature o insolazioni. I raggi solari, UVA e UVB, sono benefici per l'organismo dei bimbi (utili per la fissazione del calcio nelle ossa e il rafforzamento del sistema immunitario) però, per prevenire ogni rischio, è importante proteggere i bambini, attenendosi a semplici ma fondamentali regole. Vediamo quali sono. •Scegliete spiagge o parchi che offrano anche luoghi d'ombra. Meglio se le spiagge sono attrezzate con ombrelloni o posizionate vicino a pinete. •Portate in spiaggia i vostri bambini o esponeteli al sole solo fino alle 10 e dopo le 16. •Soprattutto all'inizio, non lasciateli mai troppo a lungo sotto il sole; se sono piccoli, spogliateli in modo graduale, lasciandoli a torso nudo solo dopo qualche giorno di adattamento; no al sole diretto prima dei 5-6 mesi: sistemate la carrozzina (dotata di tettoia) sempre in penombra e in zona ventilata; nei mesi successivi, non lasciateli al sole per più di 10-15 minuti. Anche se sono grandicelli, è bene che non restino mai stesi sulla sabbia ma corrano e giochino, alternando il sole all'ombra. Bagnategli molto spesso la testa. •Fate in modo che in spiaggia bevano spesso, offrite loro acqua, frullati, succhi, se sono piccoli omogeneizzati di frutta. •Sia al sole che all'ombra, nei primi giorni di esposizione, fategli indossare una maglietta in cotone di colore chiaro, in tessuto a trame fitte e un cappellino in cotone chiaro con visiera. •L'azione dei raggi solari è maggiore in montagna e al mare che in campagna o in città. •Se i bimbi stanno seguendo delle cure, prima di esporli al sole chiedete consiglio al dermatologo: farmaci come antibiotici e antinfiammatori, se presi prima dell'esposizione ai raggi possono provocare arrossamenti e prurito. •La crema solare (mai oli né emulsioni spray) è fondamentale. Optate per prodotti a base di ossido di zinco e di titanio, privi di profumi. I prodotti in crema vanno bene per il viso, il latte per il corpo. Usate solari ad alto fattore di protezione (20-40), con filtri efficaci sia verso i raggi UVA sia verso gli UVB: leggete sempre l'etichetta! Iniziate da un filtro altissimo. Il prodotto va riapplicato ogni ora, ora e mezzo, anche più spesso se i piccoli nuotano o sudano molto. Se i vostri bimbi soffrono di allergie, testate il prodotto all'interno del polso. •Non riutilizzate mai i prodotti solari dell'anno precedente