Sole, nei e melanoma: relazioni pericolose

Immagine 1: 
COME SALVARSI LA PELLE – Stando al sondaggio Eurisko gli italiani riconoscono l’esposizione prolungata al sole (47 per cento) e le scottature (30) come le principali cause del tumore della pelle, ma solo uno su quattro sottolinea la pericolosità delle lampade abbronzanti (25 per cento) e il fattore ereditario (23) e appena il 13 per cento prende in considerazione la tipologia della pelle. «Invece – conclude Peris – è decisivo conoscere il proprio fototipo per imparare a esporsi al sole in modo corretto, scegliendo la crema protettiva più adeguata in base alla propria pelle. E poi, può sembrare banale, ma ancora molti sbagliano: la protezione va messa più volte durante il giorno, specie dopo bagni o sudorazioni. Al mare o in montagna, poco cambia. Con un’ulteriore attenzione all’esposizione intermittente: oggi spesso si prende il sole non in modo graduale ma “concentrato”, lunghe ore nei week end o nelle vacanze in Paesi caldi fuori stagione rendono più facile scottarsi».